Un’immagine del fumettista belga  Hergé  (1907-1983) ha stabilito un nuovo record per l’opera più costosa di fumetti, venduta per 3,2 milioni di euro (3,8 milioni di dollari) il 14 gennaio a un’asta da Artcurial a Parigi.

Il dipinto a guazzo del 1936 era originariamente inteso come immagine di copertina per The Blue Lotus, il quinto volume sul ragazzo giornalista Tintin, che racconta i suoi viaggi in Cina durante l’invasione giapponese del 1931, un’ambientazione abituale per l’epoca.

L’artwork era in definitiva troppo costoso perché l’editore Casterman potesse riprodurlo con la tecnica di stampa in quadricromia.

L’opera è in realtà uno dei soli cinque disegni a colori diretti di Hergé, che ha faticato a realizzare la sua visione dei fumetti a colori a causa degli alti costi delle procedure tecniche coinvolte. Per The Blue Lotus , l’artista ha prodotto un design semplificato e ha dato la versione rifiutata al giovane figlio del suo editore, Jean-Paul Casterman. Da allora era rimasto con la famiglia.

“Per la sua unicità, questo capolavoro di fumetti merita il suo record mondiale e conferma che il mercato dei fumetti gode di ottima salute”, ha dichiarato in una nota Eric Leroy, esperto di fumetti della casa d’aste.

Un disegno di Hergé.  Cortesia Artcurial.

Un disegno di Hergé. Cortesia Artcurial.

La serie Tintin, in particolare, ha dimostrato di essere popolare tra i collezionisti negli ultimi anni, con vendite multiple di alto profilo oltre il milione di dollari, tra cui la  copertina di  Tintin e la shooting Star da  $ 1,1 milioni di euro nel 2015 e il $ 1,1 milioni di copertura per  Tintin nel paese dei Soviet a maggio 2019.

L’asta più recente ha superato la massima stima di prevendita di 2,8 milioni di euro (3,4 milioni di dollari). Tre offerenti che si sono battuti per telefono hanno fatto salire il prezzo a livelli record, eclissando l’attuale record di fumetti da 2,5 milioni di euro (3,4 milioni di dollari).

Quell’opera, una diffusione di due pagine utilizzata come prime pagine del fumetto che presentava numerose scene di Tintin e del suo cane Snowy, nelle loro avventure, è stata venduta all’asta  nel 2014, sempre presso Artcurial, che è responsabile di otto dei primi 10 prezzi recuperati per le opere di Hergé, secondo Artnet Price Database.