2 Comments

  1. 1

    Giuliano

    Il problema e di sistema. Bisogna scegliere la politica creditizia: intermediare con fcg a mezzo confidi o disintermediazione?. La riforma del fcg prevista per metà 2018 appare ancora un ibrido (sicuramente votata più confidi sistema) tra deresponsabilizzazione di un sistema centralistico ma con evidenti squilibri regionali.( quante e quali Regioni hanno la forza economica di contribuire alla futura cassa? poche…)

    Reply
  2. 2

    Maurizio

    Bellissima analisi, sarebbe stata apprezzata anche una proposta per consentire ai confidi, maggiori e minori, di guadagnare in redditività. Non si è parlato – trattandosi di un confidi vigilato – dei limiti di operatività imposti dalla normativa ai non vigilati, troppo spesso discriminati (come se la vigilanza della Banca d’Italia avesse invece evitato i default dei maggiori) e che pure continuano a resistere offrendo un sostegno alle imprese socie…

    Reply

Lascia Un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *